4 DICEMBRE 2012- 4 DICEMBRE 2022  LA CITTA’ DI NOLA FESTEGGIA IL DECENNALE UNESCO

di Maria Grazia De Lucia Serpico  

Correva l’anno 2012 , alle ore 15,50, in diretta il sindaco geremia biancardi comunicava, in diretta, l’iscrizione, nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’unesco, del secolare evento dedicato a san paolino : la festa dei gigli.

Lo comunicava da baku dove era “ volato “ insieme ad una rappresentanza della citta’ che guidava, per essere presente ai lavori del comitato intergovernativo unesco.

La meta e’ raggiunta ma ripercorriamone il viaggio.

Tutto inizio’ nel 2000 con l’allora compianto sindaco giuseppe serpico, iniziativa naufragata perche’ non ancora istituita dall’unesco la sezione relativa alla sezione beni immateriali. progetto ripreso , per la comunita’ nolana, dalla instancabile e preziosa intuizione della dottoressa patrizia nardi che, nel 2006 , propose all’allora ed altrettanto compianto sindaco felice napolitano, l’adesione al “progetto rete delle macchine a spalle”che ci vedeva sorelle alle comunita’ di palmi ,sassari e viterbo. l’adesione fu immediata. finalmente nel 2010 , sempre grazie alla dottoressa nardi, la rete si consolida e viene presentata la sospirata candidatura.

L’attesa e i due anni trascorsi da quel 2010 videro tra le comunita’ in rete: interscambi, collaborazioni, tavoli di lavoro, cooperazione e sforzo congiunto per valorizzare sempre di piu’ le tradizioni legate a queste magnifiche feste . “Si tratta di una sfida straordinaria” ebbe a dire la dottoressa nardi quando il percorso burocratico si avviava al termine , e cosi’ fu. Sfida, che nel 2010, nonostante le 31 candidature, nola e le sue “gemelle “ sassari, palmi e viterbo, vinsero.

Fu festa grande in citta’ quell’8 dicembre. e’ nella memoria di tutti il giglio ,costruito con l’ardore e la passione di sempre, che padroneggiava in piazza duomo, e’ nel ricordo di tutti l’uscita in processione dal duomo di nola delle  bandiere , simbolo di appartenenza a quella fede per san paolino che ogni nolano porta nel cuore, e il loro sfilare per le strade cittadine, tra lacrime di commozione ed applausi festanti.

E come dimenticare il sugello posto a tutto cio’, quando il 12 aprile del 2014 fu consegnata ufficialmente, la pergamena attestante il riconoscimento unesco ottenuto dalla festa del gigli di nola attraverso la rete delle grandi macchine a spalla? un momento memorabile !!!

Questa la storia, in sintesi , di un viaggio meraviglioso che ha visto protagonista una comunita’ fervente  e strordinaria . il futuro ??? Il popolo nolano sapra’ tracciarlo con la forza della fede in san paolino.

Mi piace chiudere con le parole che l’allora sindaco geremia biancardi pronuncio’ “ la festa dei gigli di nola, la nostra storia, la nostra fede, il dna del popolo nolano sono ora ricchezza universale …” ed io aggiungo : lo saranno per sempre !!!!  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: