“ALLA FINEIL MIO CUORE IMMACOLATO TRIONFERA’…”

Avv. Lucia Casaburo

Maggio, il mese dei colori, dei profumi  ,della  luce e delle preghiere.

Il mese dedicato alla Ma-donna, il mese dedicato alla più bella ed importante aspi-razione della donna: essere madre.

Siamo ancora spettatori, in questo maggio 2022, dell’ ennesimo conflitto bellico che stavolta nasce nel CUORE dell’ Europa ,coinvolgendo una potenza  mili-tare  ,ed una nazione in posizione strategica alla ricerca di una propria identità politica. Donne e bambini sono  le vittime di tale  follia fratricida .

L’Europa è diventata teatro di guerra, con sedute ai posti di onori per i nostri lungimiranti politici, gli uomini importanti dei nostri tempi, coloro che dovrebbero go-vernare ed assicurare il benessere sociale-economico, impegnati a rifornire  armi, mentre con coerenza invocano la fine del conflitto. E così irrompono innanzi ai nostri occhi assuefatti e distratti le tante  guerre   dimenticate, che sparse nel mondo provocano dolore , sofferenza e carestia.

I mass media continuano a propinarci immagini di scenari bellici e di proclami  politici che con inutili sanzioni e minacce, fomentano un’ escalation di violenza e disumanizzazione.

Abbiamo lasciato che venti di guerra soffiassero con forza sui nostri confini, e ci siamo concessi qualche foto da pubblicare con rifugiati che scappano dalla loro terra e dalla loro vita. In quelle immagini, che sembrano ripulirci la coscienza, è palese la nostra superficialità, contrapposta ad una sofferenza ingiusta ed ingiustificata. In questo scenario aberrante per una società civile e civi-lizzata vi è una voce assordante che continua a redarguire i potenti di questa  terra: quella di Papa Francesco ” Fermatevi, la guerra è un sacrilegio, smettete di alimentarla. Assistiamo ad una spirale di crudeltà compiute contro donne e bambini inermi, sono vittime ,il cui sangue innocente grida fino al cielo ed implora la fine di questa guerra. Si facciano ta-cere le armi, si smetta di se-minare morte e distruzione.” E mentre si cercano negoziati che sembrano sempre più difficili e lontani il Papa appare molto  preoccupato per questo conflitto europeo. Questa  contrapposi-zione tra  Occidente ed Oriente, potrebbe portarci ad un conflitto atomico, con la conseguente distruzione della nostra umanità e del mondo cosi come lo cono-sciamo.

Albert Eistein predisse “ Non so con quali armi si combatterà la TERZA GUERRA MONDIALE, ma la QUARTA si : con bastoni e pietre. Il mondo è un posto pericoloso , non a causa di quelli che compiono azioni malvagie , ma per quelli che osservano senza fare nulla. Il problema oggi non è l’ energia nucleare , ma il Cuore dell’ Uomo”

A Fatima, nel corso dell’ apparizioni del 1917, riconosciute dalla Chiesa, furono consegnati TRE SEGRETI a Lucia, Giacinta e Francesco nei quali si annoverava un terribile conflitto mondiale.

“Una grande guerra si scatenerà, da qualunque parte si volgerà lo sguardo, sarà angoscia, miseria e rovina  in tutti i paesi. Molte Nazioni spariranno dalla faccia della terra. Nazioni senza Dio .E’ urgente che ci si renda conto della terribile realtà, in nessuna parte del mondo c’è or-dine, verrà il tempo dei tempi e la fine di tutte le fini se l’ umanità non si convertirà.

Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre. Per impedirla, verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Imma-colato e la Comunione riparatrice nei primi sabati. Se accetteranno le Mie richieste, la Russia si convertirà e avranno pace; se no, spargerà i suoi errori per il mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni saranno martirizzati, varie nazioni sa-ranno di-strutte.”(13/07/1917) Finalmente, il Mio Cuore Immacolato trionferà”

Il 13/05/1982, durante un incontro privato con Giovanni Paolo II a Fatima, suor Lucia consegnò al pontefice una lettera nella quale rinnovava la richiesta della Madonna. Il testo della lettera , come ha ricostruito l’ agenzia cattolica ALTA-LEIA , riferisce:” A Sua Santità Giovanni Paolo II umilmente espongo e supplico : la CONSACRA-ZIONE DELLA RUSSIA AL CUORE IMMACO-LATO DI MARIA , in unione con tutti i vescovi del mondo cosicché tale Consacrazione costituisca un vin- colo di unione per tutti i membri del corpo mistico di Cristo, che con Maria Madre di Cristo e nostra Madre, si offrano al Signore, per completare l’ opera di redenzione del mondo”. Innanzi ad un appello così accorato ed urgente, Papa Francesco, ha ritenuto necessario rispondere ,con l’ evidente intento di scongiurare una terza guerra mondiale ed invocare l’ unione del popolo di Dio, affidandolo al CUORE IMMACO-LATO DI MARIA.

Il 25 Marzo 2022, con un solenne rito penitenziale, nel giorno in cui si celebra l’ Annuncio dell’ Angelo a Maria , ovvero l’ inizio della Redenzione Umana, grazie al SI che ha riscattato l’ umanità, la richiesta della Vergine Maria è stata finalmente accolta nella sua integrità. Nel testo della preghiera di Consacrazione si legge : “ Abbiamo dimenticato la le-zione delle tragedie del se-colo scorso, il sacrificio di milioni di caduti nelle guerre mondiali. Abbiamo disatteso gli impegni presi come Comunità delle Nazioni e stiamo tradendo i sogni di pace dei popoli e le speranze dei giovani. Ci siamo ammalati di avidità e rinchiusi in interessi nazionalistici… Abbiamo preferito ignorare Dio…Siamo diventati indifferenti a tutti ed a tutto fuorché a noi stessi…

Con vergogna diciamo: per-donaci o Signore”.

E poi  rivolti alla Vergine Maria: “ In quest’ora buia vieni a soccorrerci e consolarci…. Tu sai come sciogliere i grovigli del nostro cuore ed i nodi del nostro tempo…. Abbiamo smarrito l’umanità, abbiamo sciupato la pace. Siamo diventati capaci di ogni violenza e distruzione. Abbiamo urgente bisogno del tuo intervento materno… E mentre il rumore delle armi non tace, la tua preghiera ci disponga alla pace… Le tue mani materne accarezzino quanti soffrono e fuggono sotto il peso delle bombe. Il tuo abbraccio ma-terno consoli quanti sono costretti a lasciare le loro case ed il loro paese… Noi, dunque, Madre di Dio solennemente affidiamo e consacriamo al tuo Cuore Immacolato noi stessi, la Chiesa, l’umanità intera, in modo speciale la Russia e l’Ucraina. Accogli questo nostro atto che compiamo con fiducia ed amore, fa che cessi la guerra, provvedi al mondo la pace. Il SI scaturito dal tuo Cuore apra le porte della storia al Principe della pace; confidiamo che per mezzo del tuo Cuore la pace verrà…..Attraverso di te si riversi sulla terra la Divina Misericordia e il dolce palpito della pace torni a scandire le nostre giornate…..”

Una preghiera di profonda fede ed umiltà è scaturita dal cuore del Pontefice, per raggiungere il Cuore Immacolato di Maria, e non sfuggirà che questo atto di Consacra-zione è certamente corale, ma anche personale, anzi personalissimo. Infatti sono molteplici le preghiere con cui i cristiani, affidano sé stessi, le proprie aspirazioni, il proprio futuro al Cuore Immacolato di Maria.

Per coloro che vivono un percorso di fede diventa inevitabile tale affidamento, che comporta una speciale protezione, un porto sicuro, uno stato di pace, gioia e serenità La richiesta della Madonna a Fatima nel 1917 è infatti una proposta che viene diretta-mente dal cielo,   è dunque manifestazione della volontà divina . Certo, si può fare ameno di un invito del Cielo, si può fare a meno della Ma-donna nel nostro quotidiano e del suo Cuore Immacolato, ma il livello è comunque il rifiuto di un dono.

Quando si pretende   di fare a meno della Grazia Divina, si vive nel peccato di   superbia. L’uomo non si salva con le sue forze, ha veramente bisogno dei doni di Dio per salvarsi, e se questo dono si chiama Maria, faremmo bene ad  accoglierlo. Nella lettera ai Colossesi(3,1) S. Paolo scrive: “ cercate le cose di lassù”. Siamo dunque nel campo della ricerca. Questa ricerca è un lavoro continuo, un’attività in cui si è tutti protesi verso ciò che a tutti i costi si desidera. E’ una tensione al massimo, dove la persona non è impegnata in modo parziale, ma totale con tutte le sue energie spirituali. Allora la Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria rappresenta la certezza di centrare con chiarezza l’oggetto della ricerca: Dio;  la certezza di comprendere chiaramente la realtà  circo-stante .

La Consacrazione   ti prepara il cuore alla realizza-zione del tuo futuro, ad avvenimenti di cui non puoi sapere;    è  l’occasione più sicura, più immediata, più diretta per arricchire la tua vita .  Questo per un semplice motivo: perché su questa terra, tra gli uomini, tra le creature, nessuno in asso-luto ha saputo amare cosi bene e cosi fortemente Gesù come la Madonna.  Se Lei sa amare Gesù in questo modo, è sicuro che ci porta a Lui, prima di altri, più semplicemente di altri, più di una salvezza universale il 25 marzo l’ umanità intera è stata consacrata al Cuore Immacolato di Maria ,con speciale attenzione al peri-c o l o s i s s i m o conflitto bellico che oggi va in scena nella nostra Europa.

Rimane nitida

nella mente di

tutti la promessa fatta a Fatima dalla Vergine Maria “….Alla fine il Mio Cuore trionferà” ,ed in attesa di questo trionfo confidiamo in soluzioni pacifiche, gesti generosi ed onorevoli, paziente attesa, è finalmente in un tempo di pace duratura. Mai più la  guerra, ma  un costante  pacifico dialogo che assicuri un futuro alla nostra umanità redenta e riconciliata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: