NOLA ASSUME LA PRESIDENZA DELL’ASSOCIAZIONE GRAMAS

di Luca De Risi

Carissimi amici,
la Comunità Nolana dal 23 giugno u.s. e per i prossimi tre anni, ha assunto la Presidenza della Associazione delle comunità festive Gramas- Grandi Macchine a spalla.
” Ho accettato con entusiasmo il compito di Presidente dell’associazione, consapevole dell’importanza delle nostre feste, della Rete e del Patrimonio UNESCO che rappresentiamo e, per questo, vorrei assicurare alle comunità, ai Sindaci e alla responsabile del coordinamento tecnico-scientifico della Rete e dei progetti Unesco, Dottssa Nardi, tutto il mio impegno e quello del nuovo Consiglio Direttivo, allo scopo di continuare l’importante lavoro che la Rete fa da anni sui temi della salvaguardia e della valorizzazione e per continuare ad essere punto di riferimento nell’ambito del patrimonio immateriale italiano,​ in questo momento storico in particolare.
Il nostro lavoro affiancherà quello del coordinamento e delle amministrazioni comunali e sarà condotto in sinergia, come da sempre nel conteso della Rete.
Ringrazio tutti per la fiducia, particolare il presidente uscente, Raimondo Rizzu e la comunità di Sassari per il lavoro svolto.
Ringrazio, sin d’ora la Dott.ssa Patrizia Nardi, che ha guidato e guida i nostri passi verso obiettivi prestigiosi e significativi e con la quale il confronto, il dialogo e la programmazione saranno quotidiani.
La relazione con le amministrazioni comunali sarà coltivata allo stesso modo, perché l’esperienza della Rete ci ha insegnato che il gruppo qualificato determina la possibilità di raggiungere gli obiettivi impensabili.
Il principale scopo in questo triennio che verrà, sarà quello di dare nuovo slancio alla vita associativa, cercando di rinvigorire Gramas all’interno degli obiettivi delle Linee guida del
Piano di salvaguardia della Rete.
Sarà importante lavorare ad un suo consolidamento rispetto all’apporto ai processi in corso o che verranno, assicurando collaborazione alle amministrazioni comunali nella realizzazione delle Feste e nella divulgazione della Rete sui territori e sostegno al coordinamento tecnico- scientifico nella realizzazione dei progetti a livello nazionale e internazionale.
Un secondo importante obiettivo sarà di fare in modo che i giovani delle nostre comunità festive non perdano fiducia e possano partecipare attivamente alla vita associativa, sia nei territori che all’interno della Rete, dando il contributo di competenza ed entusiasmo che certamente non faranno mancare, essendo loro gli eredi del nostro patrimonio.
Accanto a questi due obiettivi, ci sentiamo di assicurare l’impegno alla partecipazione e alla collaborazione agli eventi di ambito scientifico nei quali la Rete è coinvolta nel contesto delle relazioni con enti e Università, sulla base delle Linee guida già citate e del mantenimento degli standard scientifici espressi dalla Rete in molteplici circostanze.
Ci impegneremo a far crescere il numero di manifestazioni e incontri sui territori, coinvolgendo quanta più comunità possibile, avendo chiaro il ruolo che le comunità di un Patrimonio Unesco devono avere sul tema della divulgazione.
Relativamente al conseguimento di questi obiettivi, sarà importante il rapporto con altre associazioni di patrimonio immateriale in Italia e nel mondo.
Riteniamo inoltre indispensabile dare visibilità alla Associazione ai tavoli istituzionali e nei contesti di comunità del patrimonio immateriale, in modo da avviare relazioni che possano favorire progetti iniziative di “gemellaggio” con comunità, Istituzioni, Enti, Scuole e Università sui temi sopra richiamati..
Tali progetti ci consentiranno di condividere e divulgare le buone pratiche messe in atto dalla Rete fin dalla sua nascita, bel 2005.
In tale contesto è importante continuare il lavoro nel settore della comunicazione, avviato con il rifacimento del sito web di Gramas, che dovrà essere ulteriormente esteso con la presenza sui social network. e la realizzazione della banca dati delle buone pratiche, da rendere fruibile a chiunque voglia approfondire la conoscenza delle comunità di Gramas e della Rete delle grandi Macchine che speriamo possano presto essere conosciute attraverso i Centri di Documentazione e i Musei in ognuna delle città della Rete, obiettivi importanti proposti dal coordinamento tecnico-scientifico per il conseguimento dei quali Gramas non farà mancare il suo apporto.
Il Consiglio Direttivo e l’ufficio di Presidenza credono che tali ambiziosi traguardi possano essere raggiunti con la collaborazione di tutti, con le vostre idee, i vostri suggerimenti e commenti e siamo certi che lavorando insieme possiamo far crescere ancora di più la nostra associazione”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: