L’elemento femminile e le feste : Nasce “Donne per la rete”

di Vincenzo Capezzuto

NOLA. “Donne per la Rete” è un progetto ideato dal coordinamento tecnico-scientifico di
Rete delle Grandi Macchine a Spalla italiane sulla base dei principi e direttive UNESCO
sulla parità di genere, sviluppato insieme ad un numeroso gruppo di donne delle città
coinvolte e condiviso con le comunità firmatarie della candidatura ndella rete e con la comunità dei Ceri di Gubbio. Lo stesso è finalizzato alla creazione dinuovi spazi di confronto a base culturale tra comunità, gruppi e individui della grande realtà conversazionale che dal 2005 è Rete delle Grandi Macchine.
Così si legge sul portale http://www.donneperlarete.it, il cui scopo, appunto, è quello di promuovere le feste della rete (e nella rete) con un focus specifico sulle donne nelle varie festa.
Anche Nola ha aderito al progetto. l gruppo bruniano è guidato da Raffaella Mauro,
segretario della Fondazione Festa dei Gigli, ed è costituito da Sabrina Iorio, Angela Celentano, Maria Luisa Mangoni, Paola Caruso, Antonella Roberto, Giusy Lanzaro e
Grazia De Lucia.
Proprio Sabrina Iorio illustra progetto e lavoro svolto dalle donne coinvolte. “Il principio
da cui si parte è quello della parità di genere – spiega Sabrina Iorio, protagonista con le sue foto del progetto – seguendo appunto le direttive Unesco. Come a Nola anche nelle altre città è stato costituito un gruppo omologo al nostro. Tra gli obiettivi del progetto c’è anche quello del confronto sul tema con le altre comunità della Rete delle grandi Macchine a spalla. Grazie al lavoro prezioso e alla guida di Patrizia Nardi, che ha fatto anche da collante tra le varie comunità, ci siamo gettati con impegno ed entusiasmo in questa avventura. Ci è stato chiesto di raccogliere materiale fotografico sul ruolo delle donne nella nostra Festa. Coordianate da Raffaella Mauro e con l’aiuto del referente Luca De Risi, ci siamo subito attivate.
Oltre alle donne che fanno parte del gruppo, ci hanno dato una mano importante anche
Paolo Peluso, con numerose foto dal proprio archivio, e Antonio Napolitano, concedendoci
alcune foto del suo immenso archivio. Tramite le immagini l’obiettivo è di raccontare
il ruolo della donna e dell’emancipazione femminale nelle nostre feste e con le nostre
feste. Perchè anche la donna, nella nostra festa, ricopre un ruolo importante e fondamentale, anche se forse un po’ nascosto, che si è evoluto nel tempo, di pari passo con la società”.
Il sito è online da circa un mese, ma, conclude Sabrina, il lavoro è solo all’inizio e ancora da ultimare. “Abbiamo messo le basi, mosso i primi passi. Ci sono tante immagini on line a
cui verranno aggiunte delle didascalie. Piano piano completeremo l’opera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: