Caro Amico

di Cimmino Tancredi

Le parole non sono parole in questo caso ma il frutto dell’amore verso la vita ed il prossimo che Pacifico ci ha sempre testimoniato. Le parole non sono solo le mie ma dell’intero coordinamento provinciale di Fondazione Telethon di Napoli, della comunità di
volontari, amici e sostenitori che in questi anni hanno condiviso con noi esperienze, emozioni ed attività. Tutti uniti dalla volontà di migliorare il futuro delle persone affette da una malattia genetica rara, di far correre più veloce la ricerca scientifica di cui oggi, tutti abbiamo colto l’importanza. Un’impresa collettiva di cui Pacifico è stato protagonista: la mia avventura in Telethon è cominciata praticamente con lui. Da umile volontario mi ha seguito agli inizi ed è stato sempre al mio fianco quando nel 2014 ho avuto l’onore e la soddisfazione di divenire coordinatore della provincia di Napoli. Un rapporto partito da Somma Vesuviana, da Piazza Vittorio Emanuele (Farmacia Dubbioso) e ben presto allargatosi alla sua amata Nola, grazie alla collaborazione con Paranza Stella. Uomini e donne che uniti dall’amore per la propria città, insieme fanno tanto altro e tra le numerose attività hanno sempre avuto un pensiero ed un’azione per la Fondazione. Hanno risposto
sempre presente all’appello di pazienti e ricercatori, hanno sempre mostrato attenzione e sensibilità alla causa: attivandosi come volontari, distribuendo il nostro cuore che di cioccolato ha solo il sapore ma è ricco di speranza e donando migliaia di euro in questi
anni. Voglio chiudere, certo di fare miei i pensieri di tutta la comunità Telethon della Campania, ricordando l’umanità e la generosità di Pacifico e la sua partecipazione alla Walk of Life. Aveva compreso l’importanza, la bellezza, la vitalità e la speranza che questa manifestazione regala ed anche grazie a lui, il traguardo era meno difficile da raggiungere. Ci ha sostenuto come imprenditore, fotografo e donatore. Come padre di famiglia, amico, volontario e sostenitore. Grazie Pacifico! Le parole, ancora una volta, non sono parole ma il racconto mai pieno dei tuoigesti verso il prossimo. Della fortuna che abbiamo
avuto nel conoscerti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: