Un’ iniziativa per ascoltare la voce della città: “Grazie Stella!”

di Nicola Argenziano

Accolgo con grande piacere l’invito di Hyria,  sostenuto dalle associazioni del mondo Stella, e guardo con favore le molteplici iniziative che questo gruppo, da anni, ha avviato. La società “globale” che viviamo ci apre quotidianamente a stimoli che parlano di innovazioni, cambiamenti in ogni settore, che giungono a noi con maggiore rapidità di quanto non si riesca a “fare una chiacchierata con l’amico abituale”.

Importante è l’attenta selezione da effettuare sugli scritti, notizie, informazioni che così  ci arrivano.

L’illuminato scrittore Umberto Eco ci ha chiaramente avvisato su chi può aver voce in questa social-anarchia.

Un “giornale”,  condotto con scrupolo e responsabilità, chiaramente sarà un elemento essenziale, di supporto alla comunità con la quale si interfaccia.

L’aspetto positivo che voglio cogliere anche in questa iniziativa delle associazioni Paranza Nolana Stella e Caciotta family  è la capacità di adeguarsi, di cambiare e “poliedricizzare”  la propria azione adattandola al raggiungimento di un obiettivo, che per un’attività associativa parla di impegno sociale interpretando correttamente gli stimoli colti.

Questo intuisco nel frenetico succedersi delle iniziative che nascono, con cadenza mai doma, dal mondo Stella, che nasce paranza, ma oggi è molto di più. Capacità, ripeto, di adeguarsi ai cambiamenti e di rinnovarsi.

E questo è un processo con cui mi identifico. Questa è la strada.

Sicuramente l’incisiva presenza di Pacifico ha dato un impulso in questa direzione. Caro Pacifico, la tua bontà, le tue idee sono un patrimonio prezioso a cui continueremo ad ispirarci.

Colgo e sottolineo, con queste considerazioni, forti analogie con la visione e gli attuali intenti sulla Fondazione.

Come presidente della Fondazione Festa dei Gigli ho avviato un approfondimento sul ruolo dell’Istituzione che rappresento ed anch’essa necessita di una diversificazione nell’azione che conduce.

Il ruolo della F.F.D.G. non va identificato con la semplice organizzazione della manifestazione, così come è, comunque, opportunamente richiamato al terzo comma dell’articolo 19 dello Statuto. Non è possibile allo stato attuale trascurare le molteplici attività previste dal medesimo Statuto inerenti la tutela, promozione e valorizzazione in ogni singolo aspetto del patrimonio umano e culturale della tradizione legata alla Festa, nonché la tutela della Festa stessa quale elemento tradizionale, millenario ed in quanto patrimonio immateriale dell’Umanità, quest’ultimo elemento sancito ancor prima che venisse riconosciuto dall’ UNESCO e, quindi, indipendentemente da esso. (Cfr Statuto approvato dal Consiglio Comunale di Nola con delibera nr.19 del 26/06/2012). Non si può dunque sminuire il ruolo della Fondazione, che oltretutto prevede incombenze amministrative e gestionali rilevanti e di enorme responsabilità.

La delega affidata alla Fondazione prevede che essa debba svincolare l’indotto della celebrazione dedicata alla commemorazione di San Paolino di Nola da ogni possibile interferenza ed interpretazione che ne modifichi l’essenza ed il valore religioso, culturale, folkloristico, antropologico. I pareri che contraddicono tali contenuti  possono essere legati solo ad un mancato approfondimento dello Statuto, del complesso normativo, ma soprattutto dalla non conoscenza dello spirito che mosse l’iniziativa determinante la costituzione della Fondazione stessa.

Oggi urge un cambio di rotta della operatività della Fondazione.

Intanto c’è la necessità che durante tutto l’anno e per tutti gli anni a venire, essa occupi e le sia riconosciuto quel ruolo che le compete di collante socio-culturale fra le Istituzioni e la cittadinanza.

È essenziale avviare un’azione, in chiara sinergia con gli obiettivi, condivisi, dell’Amministrazione Comunale e supportati dagli Uffici della Casa Comunale, che promuova nel territorio una sensibilizzazione sul valore della nostra storia. In maniera particolare si dovrebbe rimettere a fuoco la centralità dello spirito solidale con interventi che, come avviene per tutte le fondazioni, costruiscano un percorso e una tradizione; tale aspetto diventa ancor più caratterizzante per la nostra Fondazione che pone le proprie radici nello spirito paoliniano.

Stile Nolano, Stile Paoliniano.

Non trascurabile è considerare il peso che ha, nella vitalità della Fondazione, il contributo del Socio Fondatore, unico socio, il Comune di Nola,  per assicurare la vita ordinaria e la dignitosa presentazione di un’Istituzione che di fatto rappresenta Nola e la sua Festa.  Se si vuole tenere in vita una struttura è necessario doverla dotare di quello che le permette di attuare una reale e significativa presenza sul territorio con convegni pubblici, rapporti con altre Istituzioni, pubblicazioni, promozione di tutto ciò che serve a dare vita alla Festa non solo nella sua fase “celebrativa” ma nella sua capacità di presenza durante tutto l’anno.

Una necessaria riflessione si è avviata su questo punto, su questo cordone ombelicale che non può essere tagliato, ma sicuramente va alleggerito di pastoie burocratiche e non solo, che si manifestano come ostacoli spesso incoerenti con l’atteggiamento simbiotico che dovrebbe, invece, esistere.

E qui mi fermo e concludo, rimarcando che l’esempio da seguire è quello di pilotare il cambiamento, sposarlo, ricercando una sana competizione che, come la libera concorrenza, migliora solo la prestazione offerta. Emulare i comportamenti positivi, scambiarsi le esperienze ed eliminare ogni conflittuale antagonismo, fonte di energie inutilmente disperse.

Basta sentire la voce della città, ascoltarla ed attrezzarsi per rappresentarla

Brava Stella.

http://www.fondazionefestadeigigli.it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: